MODIFICHE ALLA LEGGE SUI MALTRATTAMENTI ANIMALI

Ancora una volta tagli e modifiche elargiscono sconti a chi maltratta e uccide gli animali.

Il testo di legge sull'abbandono e i maltrattamenti degli animali ha subito in sede di Senato alcuni tagli, innanzitutto la riduzione delle pene e l'esclusione della responsabilità dei veterinari. Inaudito! D'altra parte si sa, gli animali non votano! Come al solito ciò che ci meraviglia é che i veterinari italiani si sono attivati tramite le loro categorie di rappresentanza per chiedere la soppressione di un importante articolo della legge che li obbligava a segnalare alle autorità competenti eventuali lesioni riscontrate su animali che potessero essere riferite a delitti contro gli stessi.

 

TESTO APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI

 

ART.3

OBBLIGHI DEI MEDICI VETERINARI

1-Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque avendo nell'esercizio della sua professione veterinaria curato o visitato animali per lesioni riferibili ai delitti di cui alla presente legge, omette di riferirne all'autorità giudiziaria, é punito con la sanzione amministrativa da 500 euro a 1500 euro.

2 In caso di ritardo, si applica una sanzione amministrativa da 300 euro a 1000 euro.

 

TESTO MODIFICATO DALLA II COMMISSIONE PERMANENTE DEL SENATO

SOPPRESSO 

BACK