CIAO PANNA - ricciolo d'argento- angelo a 4 zampe

14° ANNIVERSARIO (19/09/2002-19/09/2016)

"Così a lungo assente nella vita ma sempre presente nel cuore...."

deceduta per un' infezione all'utero scambiata per colica epatica

(vittima della malasanità animale)

la sua storia


MEMORY

dedicato ad un'amica speciale, per sempre nel cuore

per i tredici anni di sincero amore passati insieme...

"Se tutte le mie lacrime formassero una scala lunga fino al cielo, io verrei a riprenderti...." 

°°°°°°°

"Nessun essere pieno di vita e di amore va via per sempre......."


"Ecco mia piccola Panna, sei passata come un sogno portando via tanta felicità e amore, sei stata strappata alla tua vita, alla tua famiglia che ti amava infinitamente; sei volata in un attimo, leggera come una piuma a conoscere i misteri del giorno e della notte, della quiete immobile delle stelle. 

Ci fu detto: "E' fuori pericolo è migliorata" nell'ennesima menzogna di gente senza cuore. Invece sei andata, oltre il tempo oltre la vita ...  perchè la tua vita è stata così calpestata?Sento il tuo abbaiare allegro che riecheggia nella volta celeste, nella sera struggente, sospesa sopra al mare piatto lungo la spiaggia dove correvi felice.

T'immagino ancora al mio fianco lungo la battigia mentre annusi ogni orma dei tuoi simili.

Cara Panna, sei stata una compagna di vita impareggiabile e indimenticabile, mi hai regalato gli anni più belli e hai colorato tutti i giorni, anche quelli più grigi, ma questa fine ingiusta ha rovinato anche la serenità del ricordo e riempie di rabbia il cuore.

 Quando la nostalgia m'assale, mi piace ricordare le tue pose struggenti, ogni attimo condiviso, la tua allegra innocenza e tutto il tuo amore che non mi lascerà mai, per tutta la vita.

Ogni tanto torni a trovarmi nei sogni, perchè gli anni passano, ma l'amore resta, per sempre.

con infinito amore la tua compagna umana

"La morte non è niente, forse, è solo un' altra vita"

La morte non è niente,

sono soltanto nascosto nella stanza accanto.

Io sono sempre io e tu sei sempre tu.

Ciò che eravamo prima l'uno per l'altra,

lo siamo ancora.

Chiamami con il mio vecchio nome,

che ti è tanto familiare, parlami,

nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato,

non cambiare il tono della tua voce.

Ridi, come facevi prima, sempre,

ai piccoli scherzi che tanto ci piacevano quando stavamo insieme...

prega, sorridi...pensami!

Il mio nome

sia sempre la parola familiare di prima,

pronuncialo senza traccia di tristezza...

La vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto.

E' la stessa di prima...

C'è una continuità che non si spezza...

Perché dovrei essere fuori dalla tua mente,

solo perché sono fuori dalla tua vista?

Ti sto aspettando, solo per un attimo,

in un posto vicino,

proprio dietro l'angolo di ogni strada che incontrerai... 

Henry Scott Holland

la sua cuccia eterna....


Per sempre al mio fianco come un piccolo angelo guardiano....

Così senza un grido di dolore si strappano alla nostra vita degli amori sinceri, unici e indimenticabili, amori coltivati con sacrificio, vere relazioni affettive. Tutto ciò accade per l' inaccettabile e cinica leggerezza di chi per professione dovrebbe avere una ben diversa attenzione e considerazione per la vita animale.

A chi affidiamo la vita preziosa di un essere amato e quanto ancora dobbiamo sopportare la libera impunità di certi indegni "medici degli animali"?