Crea sito

ALCUNI CONSIGLI SU COME VALUTARE A CHI AFFIDIAMO LA VITA DEL NOSTRO CANE O GATTO.

COME RICONOSCERE UN PROFESSIONISTA SERIO?

I principali requisiti da chiedere ad un veterinario sono: onestà, disponibilità, competenza, trasparenza e correttezza

Spesso nella scelta del veterinario per la cura e il benessere del nostro animale, non si tiene conto di alcuni fattori fondamentali che costituiscono una solida base per una corretta pratica veterinaria e garanzia delle migliori cure.Solo conoscendo i nostri diritti e i loro doveri, potremo scegliere con consapevolezza professionisti seri a cui affidare il nostro animale. Rispondete ai seguenti quesiti, se per la maggior parte la vostra risposta è no, forse è il caso di chiedere maggiori garanzie al vostro veterinario.

  • Nell'ambulatorio veterinario dove portate il vostro animale, vi è una strumentazione minima? ( apparecchio ecografico, radiologico, bombole di ossigeno, sala chirurgica separata da quella delle visite.....)

  • Il veterinario procede alla compilazione di una cartella clinica computerizzata con annotata l'anamnesi dell'animale (storia clinica) e i farmaci somministrati ?( Vi siete mai chiesti come può un veterinario ricordare tutto di un animale, senza averne preso nota negli anni? E' molto importante che un veterinario ricordi di quali problemi soffre o ha sofferto il vostro cane o gatto)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°

  • Il vostro veterinario vi dà una sua reperibilità personale costante 24 ore, anche tramite telefono cellulare? Vi garantisce reperibilità nei giorni festivi?

°°°°°°°°°°°°°°

  • Esegue tutti gli esami necessari (analisi del sangue, elettrocardiogramma, etc.....) prima di un'operazione chirurgica e prima di somministrare un qualsiasi farmaco soprattutto su animali malati e anziani?

°°°°°°°°°°°°°°°

  • Nell'ambulatorio dove vi recate, vi è una sala chirurgica separata da quella dove sono fatte le visite e strumentazione sterile?

°°°°°°°°°°°°°

  • Il vostro veterinario v'informa sui farmaci somministrati, sulle controindicazioni, i dosaggi e i possibili effetti collaterali? V'informa correttamente sulle malattie in atto, e in caso di gravi malattie sul controllo del dolore, sulla cura migliore, senza praticare inutili accanimenti terapeutici, ed evitando un' eccessiva medicalizzazione ed inutili sofferenze ? Vi sottopone un modulo di consenso informato sia per le terapie farmacologiche che per gli interventi chirurgici e per ogni altro esame diagnostico che possa comportare rischi per la salute dell'animale?

°°°°°°°°°°

  • Il vostro veterinario vi certifica per iscritto le terapie e vi rilascia refertazione scritta degli esami effettuati?Compila un libretto sanitario con annotate le vaccinazioni annuali e gli eventuali interventi chirurgici eseguiti?

°°°°°°°°°°°°

  • Il vostro veterinario ha un atteggiamento collaborativo e riconosce i propri limiti quando non ha le competenze per risolvere un caso, ha un atteggiamento sempre improntato alla cortesia e all'ascolto?

°°°°°°°°°°°°°°

ricorda che "bisogna diffidare di quei veterinari che fanno diagnosi e prescrivono cure senza aver fatto tutte le necessarie indagini strumentali e diagnostiche del caso.O che vi dicono di "non essere tenuti a darvi spegazioni sulle cure" o che rifiutano di soccorrere il vostro animale e non garantiscono reperibilità 24 ore.

Un corretto veterinario assume sempre la responsabilità del proprio operato, lasciandone traccia in cartelle cliniche e refertazioni. Un corretto veterinario si dimostra aperto al dialogo e non ritiene mai inopportune le vostre osservazioni, domande e richieste d'informazione, sulle terapie o gli interventi sul vostro animale.Un corretto rapporto tra veterinario e proprietario di animale non deve mai basarsi su di un atteggiamento di sudditanza ma di collaborazione. Per questo non abbiate mai timore di chiedere, informarvi, osservare e pretendere ogni garanzia e spiegazione.

Agire subito: cosa fare se il tuo animale è vittima di malasanità animale?

back