Crea sito
PERCHE' IL CODICE DEONTOLOGICO NON PUO' ESSERE UNO STRUMENTO DI LEGGE PER REPRIMERE LA MALASANITA' ANIMALE

Troppo spesso ci siamo sentiti rispondere dai rappresentanti della categoria veterinaria( associazioni di categoria, funzionari ministeriali, etc...) che la professione veterinaria ha già delle regole e non occorre una legge di Stato (come noi vogliamo)

Ci dispiace contraddire le associazioni di categoria, ma è bene informare correttamente i cittadini e far presente che il codice deontologico per sua stessa definizione è solo un decalogo di comportamento interno alla categoria, ma non ha alcuna valenza giuridica. Non solo la logica ce lo insegna, ma anche una recente sentenza della Cassazione stabilisce quanto segue (in merito al codice deontologico forense estensibile ad ogni codice deontologico di altre categorie professionali) : "il codice deontologico non ha carattere normativo ma è costituito da un insieme di regole che gli organi di governo degli avvocati si sono date per attuare i valori caratterizzanti la professione... la violazione di detto codice rileva in sede giurisdizionale solo in quanto si colleghi all’incompetenza, l’eccesso di potere o la violazione di legge” (Cass., sez. Unite, 25 giugno 2013, n. 15873). La sua violazione quindi dà in sostanza origine al massimo a delle sanzioni interne, di norma di ridotta efficacia. D'altronde quanto pensate possa essere realmente indipendente un giudizio, quando il giudicante è un collega del giudicato?

Conclusione: con il codice deontologico non si va in tribunale e non si può dare corso ad un contenzioso di risarcimento danni., con il codice deontologico non si recuperano referti e analisi mai compilati e quanto altro ( in fondo non esiste nemmeno un obbligo di compilare referti.....)

Chi di noi accetterebbe che la morte o il danneggiamento del nostro amato animale fossero semplicemente liquidati dal giudizio di un consesso di veterinari sulla base di un codice deontologico che, oltre tutto, non entra nel merito della pratica professionale, ma solo dei comportamenti etici?

E chi accetterebbe ciò quando le regole del codice sono state formulate dagli stessi veterinari ?

Noi una risposta ce l'avremmo, anche alla luce di diversi casi segnalati agli ordini che non hanno dato seguito ad alcun richiamo o punizione, malgrado la palese violazione delle regole del codice deontologico.

PER TUTELARE I NOSTRI ANIMALI DALLA MALASANITA' ANIMALE OCCORRE SOLO L'APPROVAZIONE DELLA NOSTRA PROPOSTA DI LEGGE

BACK